Let’s travel together.

Raduno Moto Guzzi, la carovana farà tappa a Benevento

Benevento si trasforma in capitale europea per gli amanti della moto Guzzi. Oggi è stato presentato a Palazzo Paolo V il "Meeting nazionale moto Guzzi", l'evento in programma dal 28 al 30 aprile, che vedrà coivolti oltre 400 motociclisti amatoriali da tutta Italia e anche dall'estero. Confermata, infatti, la presenza in città di due club Guzzi provenienti da Malta e dalla Grecia. Nel ricco
Leggi di più...

Sinergia tra le istituzioni per mappare le strutture ricettive della città

Convocata dall’assessore Attilio Cappa, questo pomeriggio, presso Palazzo Paolo V, si è tenuto il secondo tavolo sul turismo allargato alla partecipazione dei gestori delle strutture ricettive della città, al fine di recepire le istanze e le urgenze di tutti gli attori del comparto. L’assessore Cappa, nel corso del suo intervento introduttivo, ha ribadito “la necessità di procedere al più
Leggi di più...

L’assessore Attilio Cappa ha incontrato gli operatori turistici della città

L’assessore al Turismo, Attilio Cappa, facendo seguito a quanto illustrato nel corso dell’appuntamento di presentazione dell’Agenda della Cultura dello scorso 23 dicembre, ha incontrato questo pomeriggio gli operatori turistici del territorio cittadino presso la Biblioteca Comunale di Benevento. Nel corso dell’incontro, a cui ha partecipato anche il presidente della Commissione consiliare
Leggi di più...

Teatro Romano

Il teatro romano di Benevento fu eretto in quella parte sud-occidentale della città alta che costeggia il fiume Sabato e che fu rimodellata mediante terrazzamenti ed estese infrastrutture in età augustea. Fa parte di un insieme di edifici specialistici posti a poca distanza tra loro tra cui l’anfiteatro e forse l’emporium (sito denominato in seguito “Santi quaranta”). Più in alto a Nord si
Leggi di più...

L’Arco di Traiano di Benevento

L'Arco onorario di Traiano di Benevento è il monumento più noto della città ed è diventato nel tempo uno dei suoi simboli. Elevato all’imbocco dell’antico percorso che conduceva a Brindisi, seguendo un tracciato più breve di quello della via Appia, era forse stato collocato nel punto focale di quel quartiere che in seguito appare denominato “Regio Viae Novae”. Possiede la forma e lo schema
Leggi di più...

Monastero di San Vittorino

Il monastero di San Vittorino sorge intorno al 910 all’interno delle mura della città vecchia, allorché le monache benedettine provenienti da Alife, dove erano scampate all’incendio ed al saccheggio del loro monastero di San Salvatore perpetrato dai saraceni, ottennero dai principi beneventani Atenolfo I e Landolfo I la preesistente chiesa di San Vittorino e presso di essa edificarono il loro
Leggi di più...

La Porta di Bronzo della Cattedrale

La porta di bronzo della Cattedrale di Benevento, è stata realizzata con fusione a cera persa tra il 1157 e il 1170. Si tratta di una delle più interessanti opere d’arte del genere in Europa. Composta da settantadue formelle inquadrate da cornici ad ovuli con rosette agli incroci di matrice classica e fissate ad un telaio ligneo, presenta, con un affascinante ed efficace impianto narrativo dalle
Leggi di più...

Le mura di Benevento dal IV al XIX Secolo

Le fonti letterarie riferiscono dell’esistenza della cinta difensiva nell’occasione della distruzione delle mura, operata da Totila nel 542, dopo la conquista della città. Un’ulteriore conferma dell’esistenza d’un saldo sistema difensivo urbano è fornita, a metà del VII secolo, dalla notizia dell’assedio posto nel 663 dall’imperatore bizantino Costante II, allorché l’intervento dell’esercito del
Leggi di più...

Villa Comunale

Al di fuori della medievale Porta Somma e a poca di stanza dalla Rocca dei Rettori tra Il 1875 e il 1880 fu impiantata la villa comunale di Benevento su un declivio ancora privo di abitazioni. Disegnata dal botanico Alfredo Dehnhardt, che all’epoca era coadiutore del direttore dell’Orto Botanico di Napoli, mostra i caratteri del giardino all’inglese dove si accostano in modo apparentemente
Leggi di più...

Rocca e Palazzo dei Rettori Pontifici

Il sollevamento popolare del 1316, che portò all’uccisione del rettore Ugo de Laysac nonché all’incendio dell’archivio e delle porte del palazzo della curia pontificia, indusse il Papa a trasferire la dimora dei suoi rappresentanti in un luogo più sicuro. Fu deciso di costruire un vero e proprio castrum presso porta Somma. Iniziato nel 1321 dal rettore Guglielmo de Balaeto, assistito dal
Leggi di più...